Arriva il CCNL Rider

Ho il piacere di condividere con te una notizia davvero importante che riguarda tutto il settore del food delivery e in particolare il tuo lavoro con le piattaforme come Deliveroo. Oggi AssoDelivery – l’associazione che rappresenta l’industria italiana del food delivery per la quale ricopro il ruolo di Presidente in rappresentanza di Deliveroo – e il sindacato UGL Rider hanno firmato il CCNL Rider: è il primo Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro in Europa della on-demand economy che introduce maggiori tutele e diritti per il lavoro dei rider nel settore del food delivery.
Il CCNL entrerà in vigore a Novembre. Nelle prossime settimane riceverai tutte le informazioni necessarie.

Si tratta, davvero, di un momento storico per tutti coloro che a vario titolo sono coinvolti in questo ambito economico. Per la prima volta i rider avranno la flessibilità e la sicurezza che hanno sempre chiesto come lavoratori autonomi, e avranno ulteriori tutele come compensi minimi, indennità integrative, incentivi, sistemi premiali, dotazioni di sicurezza, assicurazioni, formazione, molte altre tutele e molti altri diritti. 

Questo nuovo contratto collettivo nazionale rappresenta uno sforzo importante per le piattaforme del food delivery e rappresenta un passaggio fondamentale per lo sviluppo del settore.

Ecco, nello specifico, cosa prevede l’accordo:

  • un compenso minimo pari a 10 euro per ora lavorata, cioè in proporzione al tempo per svolgere ogni consegna;
  • indennità integrative, pari al 10%, 15% e al 20% in corrispondenza di una, due o tre delle seguenti condizioni: lavoro notturno, festività e condizioni meteorologiche sfavorevoli;
  • un minimo orario di 7 € l’ora, anche nel caso di assenza di proposte di lavoro, per un minimo di 4 mesi dall’apertura di ciascuna nuova città;
  • un sistema premiale, pari a 600 euro ogni 2000 consegne effettuate;
  • dotazioni di sicurezza gratuita quali indumenti ad alta visibilità e casco per chi va in bici, che potranno essere rinnovati rispettivamente ogni 1.500 e 4.000 consegne effettuate;
  • copertura assicurativa gratuita contro gli infortuni (INAIL) e per danni contro terzi;
  • formazione obbligatoria e ulteriori opportunità formative, con particolare riferimento a corsi per la sicurezza stradale e per il trasporto degli alimenti;
  • divieto di discriminazione, pari opportunità, tutela della privacy, principi che caratterizzeranno il funzionamento dei sistemi tecnologici delle singole piattaforme;
  • contrasto al caporalato ed al lavoro irregolare, ovvero un insieme di iniziative per contrastare il crimine;
  • diritti sindacali, ovvero una quantità stabilita di giornate e di ore destinate ai rider che assumono il ruolo di dirigenti sindacali.

Siamo di fronte, quindi, ad un momento estremamente importante per il nostro settore, che affronteremo, tutti insieme, con uno spirito di vera collaborazione.

Matteo Sarzana
General Manager Deliveroo Italia