Alessia, una Rider mamma!

Abbiamo conosciuto Alessia, vive ad Aosta e prima di essere una Rider è una donna e una mamma. 

Come hai conosciuto Deliveroo? 

Tramite una mia amica di Piacenza che lavorava come Rider Deliveroo! 

Quando hai deciso di diventare Rider?

Dopo Piacenza, mi sono trasferita ad Aosta con il mio compagno. Ero incinta e come spesso accade, quando hai un bambino, sono poche le realtà che decidono di darti un lavoro.
Poi ho visto che Deliveroo era arrivato ad Aosta e ho deciso di candidarmi.
Sono stata una delle prime…

Cosa ti piace di più di Deliveroo?

Posso essere mamma e lavorare allo stesso tempo. Quando ho iniziato come Rider la mia bambina aveva due mesi.
Grazie a Deliveroo e alla sua flessibilità posso essere vicino a mia figlia e allo stesso tempo avere uno stipendio a fine mese. 

Cosa hanno detto i tuoi familiari o i tuoi amici quando hai detto di essere Rider? 

I miei genitori erano un po’ scettici, pensano che sia un lavoro che non può darti un futuro.
Ma io avevo già visto come funzionava a Piacenza e sapevo che si può guadagnare ogni mese, che non è affatto un lavoro precario.
Anche uno studente può mantenersi, se vuole. Ed è grazie a Deliveroo se sono riuscita a comprare i regali di Natale alla mia bambina e al mio compagno.

C’è un consiglio che vorresti dare ad altre donne che vorrebbero candidarsi per Deliveroo?

Io credo che qualsiasi donna possa fare questo lavoro, una donna può fare tutto!
Nessuno di noi ha limiti.
Se vuoi farlo, puoi farlo.