La prossima Roosletter la scrivi tu!

Se avessi l’opportunità di scrivere un post della prossima Roosletter cosa condivideresti? 🙂

Ecco alcune delle vostre risposte: 

I pizzaioli che ti dicono “Deliverò? Uagliò arriva a pizz”.
I ristoratori cinesi che dicono: “Delivelo? Spettàle ancola”
I kebabbari che dicono: “Deliberù? Scinque minut”.
I posti fighi che dicono: “Ragazzi, issue, c’è un deli in stand by, codice 7532, asap dai, fast!”. […]
Di lavori ne ho fatti tanti, ma questo, cavolo.
C’è dentro tutta la fatica e la voglia di fare di una città come Milano, per lo meno di come me l’hanno insegnata.
A me ha restituito dignità. Passione. Sobrietà. Umiltà (non ancora del tutto ma già meglio). Senso della misura. 

Si può lavorare dodici ore al giorno e fatturare mille milioni di euro, nel delivery come in tutti i lavori. Ma qui non è lo stato a dirti stai calmo, ci devi arrivare da solo.
Ringraziare per le cose che si hanno.
Il valore dei lavori umili che diamo per scontati ma su cui si basano una bella serata davanti alla tele, una cena con gli amici, il sorriso di una fidanzata a cui fai la sorpresa di un sushi dopo che ha avuto una giornata difficile in ufficio. […]

Michele

 

Sinceramente appena è arrivata l’email avevo subito pensato di ignorarla perché non sapevo cosa avrei potuto scrivere.
Invece, adesso, dopo aver riflettuto posso esprimere un piccolo pensiero sull’essere Rider o meglio sulla fortuna di avere un lavoro del genere.
Grazie ad esso quest’anno a Natale ho potuto permettermi di acquistare i regali alla mia piccola di due mesi, a mio fratello e ai miei cari senza preoccuparmi di non riuscire a farcela con il resto delle spese. Mi sono permessa anche di passare un Natale più sereno e senza pensieri.
Ringrazio Deliveroo, la loro serietà e soprattutto ringrazio questa immensa opportunità che state dando a chi non riesce a trovare un lavoro e a chi vive di stenti.
So che magari non è il lavoro dei vostri sogni ma è comunque una fortuna al giorno d’oggi trovarlo.

Alessia

 

Solo mia moglie, nella mia famiglia, sa che sono un Rider per Deliveroo. Perché? Semplicemente per il fatto che, l’unica mia figlia ed altri parenti stretti non capirebbero il motivo che mi spinge alla mia età (68) ad intraprendere un’attività così faticosa (consegno con una bicicletta non elettrica in una città, Roma, con molte dure salite) non avendo bisogno di soldi. Come spiegare loro che la mia passione per la bicicletta e la mia esigenza di sentirmi in forma, mi inducono ad affrontare cotanta fatica?

“Ma chi te lo fa fare?”

Questa sarebbe la frase che più sarei costretto ad ascoltare da chi non capirebbe. Sto vedendo la mia città come non l’avevo mai vista, sto conoscendo una variegata tipologia di persone tra i Rider di tutte le nazionalità (spesso extracomunitari con cui fraternizzo senza barriere), sto visitando palazzi storici che non avrei mai potuto vedere dall’interno e per tutto questo vengo anche pagato.

Anonimo

Inizialmente mi sono iscritto sicuramente per necessità di una seconda entrata.
Ma quel che ho trovato mi ha subito stupito. Le belle amicizie che si coltivano con gli altri Rider e un lavoro interamente customizzabile.

Io personalmente ho un piccolo affittacamere su Pisa, la bellezza di questo lavoro sta proprio nel poterlo cucire intorno a ciò che già hai ed è un’ottima alternativa per lavorare svagandosi in motorino. In ordine questo lavoro mi permette di continuare a gestire il mio lavoro, di aver tempo per la mia famiglia e di continuare a suonare con la mia Band 🙂 Insomma direi proprio che sono soddisfatto.
Grazie mille Deliveroo ed in bocca al lupo a tutti voi ragazzi.

Ps: non smettete mai di credere nelle vostre potenzialità con l’umiltà di chi vuol apprendere, il beneficio che ne potrete trarre, potrebbe non aver limiti 🙂 Ciaooo!!

Michele

 

Fare il rider è un’esperienza che mi rende felice.
Mi ha fatto scoprire lati della mia persona finora nascosti, facendomi capire nuove mie qualità e anche limiti.
Sono riuscito a valorizzare la mia gentilezza verso il prossimo e ho capito che nella vita sono ben poche le cose che mi fermano.
Ho consegnato col diluvio, con la gamba dolorante, col telefono mezzo guasto.
Ecco, fare il Rider mi ha aiutato a non fermarmi praticamente mai di fronte alle difficoltà ed è questo che vorrei consigliare a tutti. 
Non mollate.

Guido

Ragazzi l’esperienza da Rider è una cosa fantastica che ti permette nuovi sbocchi, ti aiuta a fare nuove conoscenze.
Per i Rider in bici come me è una fantastica opportunità anche per l’esercizio fisico ad accompagnare tutti questi benefici da Rider è anche il guadagno, che puoi ottenere lavorando quando vuoi.

Insomma non potevo chiedere di meglio.

Ilya

 

Nel rapporto che instaurate con i ristoranti cercate di essere simpatici, amichevoli ma soprattutto professionali.
Usate adeguatamente tutta l attrezzatura data, siate sempre cortesi e collaborativi con i Partner, una volta giunti dal cliente siate sorridenti e consegnate l’ordine al piano non limitatevi a fermarvi al portone.

Giuseppe

 

Sono un Rider Deliveroo da qualche mese, ho scelto di fare questo lavoro per arrotondare le entrate che già ho, incastrando le ore di lavoro con quelle dedicate allo studio universitario: alcuni giorni ho bisogno di tutto il tempo a mia disposizione per studiare e terminare gli esami e la flessibilità di questo lavoro è il principale motivo per cui l’ho scelto.
Credo che questo sia un buon modo per aumentare le proprie entrate mensili, per guadagnare una somma di denaro da impiegare in un qualche progetto o per far fronte alle spese in un periodo in cui non si trova qualcosa di meglio. Non lo vedo come il “lavoro della vita” ma come una possibilità di guadagno alla portata di tutti, semplice e, perché no, talvolta anche divertente.

Qualche consiglio? 
Innanzi tutto la sicurezza: tenete sempre sotto controllo la manutenzione del vostro mezzo e non fate cavolate quando siete in strada! Dopodiché prendete il vostro lavoro con leggerezza: come un attimo per ammirare la città e i suoi abitanti, e se avete qualsiasi tipo di problema non esitate a contattare il supporto rider in app […]

Lorenzo

Ho iniziato questo lavoro all’inizio un po’ incredulo, non credevo si trattasse di un vero e proprio lavoro, solo vivendolo mi si è aperto un mondo.
Deliveroo non è solo lavoro, ma anche un luogo di comunità, conoscenza, e divertimento.
Ho scelto di farlo in bici, perché mette in atto il muoversi e fare sport, io frequento la palestra strettamente per il Karate, dedicarmi anche a Deliveroo è uno sprono a muoversi e non fermarsi mai, sempre col sorriso, ho un motto che vorrei espandere a chiunque e chiudo:
UN GIORNO SENZA SORRISO, È UN GIORNO PERSO! STAY TUNED!! BELLA!

Manuel

 

Una volta dicevano non mollate mai seguite il vostro obiettivo e impegnate ora dopo ora consegna dopo consegna questo lavoro da soddisfazione basta avere costanza e pazienza io sto pagando diverse cose indietro con questo lavoro. Deliveroo è una grande azienda, sono fiero di farne parte grazie Deliveroo!

Daniele

Sei arrivato veramente fin qui? 🙂 

Allora vuoi leggerne altri! Clicca qui per leggere tutte le risposte!